02 Lug

2019

By / Cavanna Staff

Stress da trasloco: come evitarlo

Stress da trasloco? chi ci è passato lo sa e chi ci pensa…lo immagina. Cambiare abitazione o lavoro  e traslocare è un evento a volte traumatico, sia dal punto di vista fisico che psicologico. Il trasloco è l’idea del cambiamento che diventa realtà: abitudini, modi di vivere, spazi, tutto viene annullato con il trasloco. Quelli che sono i nostri punti di riferimento in casa (o in ufficio) costituiti da oggetti e disposizioni di essi vengono a mancare e per un attimo lo smarrimento la fa da padrone. Non è un caso che il trasloco è stato individuato come la terza fonte di stress in assoluto. Il cambiamento non è solo dell’edificio in sè, ma della strada, dei vicini, delle persone cui dici “buongiorno” la mattina, insomma tutto un mondo di piccole cose che sparisce per essere sostituito da un altro che non conosci, che non sai se sentirai tuo. Un colpo non da poco: doloroso, triste e stressante, molto stressante.  E lo stress lo attribuiamo agli scatoloni, alla confusione, alla mancanza di ordine, alla difficoltà di trovare le cose, ma in fondo questo non è altro che il nostro senso di spaesamento che avvertiamo.   Il trasloco può costituire un banco di prova molto duro anche per le relazioni familiari: nervosismo, lavoro, affaticamento, tristezza sono un mix che non aiuta la serenità. Se i sono dei bambini, poi, è anche peggio: la lontananza dai propri amici, il cambio di quartiere, il cambio di scuola, li rende nervosi, tristi, intrattabili ed è altro stress che piove sulle spalle della famiglia.

Piccoli consigli per il tuo trasloco

 

Ogni trasloco ha le sue caratteristiche e le sue problematiche. E come sono diversi i traslochi, così sono diversi i costi e i modi di affrontarli, in modo da non rimanere invischiati nella loro rete.

1.Richiedi alla ditta di traslochi di effettuare un sopralluogo sia nella casa da svuotare che in quella di nuovo alloggio per renderti conto della situazione, del lavoro da fare, dei mezzi da utilizzare, degli spazi a disposizione per carico e scarico; richiedi tutte le informazioni sui servizi che la ditta offre (montaggio, smontaggio, smaltimento, eventuali donazioni, imballaggio…); richiedi un preventivo di spesa e i tempi di realizzazione.

2.Organizza tutto con largo anticipo
L’organizzazione è necessaria se si deve effettuare un trasloco; fare tutto all’ultimo giorno è la cosa peggiore che possa capitare. Tutto è consigliabile abbia inizio subito dopo aver trovato la nuova casa e aver avuto a disposizione tutte le utenze.

3.Redigi una check list  per il trasloco
Una volta individuata la ditta giusta per il tuo trasloco e aver stabilito quando avverrà, avere una check list è fondamentale: servirà a dettare i tempi e le priorità. dalle utenze, alla scelta della scuola, al medico di base, tutto va organizzato in anticipo; sarà un modo per avere una sorta di normalità nel caos del trasloco.

 

La  check-list per il trasloco

stress da trasloco
In tempo utile devi decidere che cosa vuoi portare con te nella nuova destinazione: mobili, oggetti e quant’altro. Almeno due settimane prima dell’evento, va iniziato l’imballaggio degli oggetti, delle suppellettili per poi lasciare ai professionisti l’imballaggio dei mobili. Tutte le scorte alimentari che hai in casa vanno smaltite. Considera che la ditta di traslochi in 24 ore può ricollocare tutto nella nuova casa.
Tutto quello che va eliminato devi verificarlo: per fare una buona cernita, esegui un controllo per ogni stanza e decidi cosa buttare, cosa donare e cosa portare con te: è un buon sistema per avere la sensazione di cominciare una nuova vita e di non subire lo stress della nostalgia.

I tuoi oggetti personali vanno inventariati: non è un lavoro inutile, aiuterà a superare lo stress da trasloco e ad avere tutto sotto controllo. Su ogni scatola chiusa va scritto chiaramente il contenuto. Se proprio vuoi esagerare con l’organizzazione fai un diario del trasloco annotando scatola per scatola.

A parte, magari in una valigia, sistema l’occorrente necessario per i primi giorni: biancheria, lenzuola, beauty-case con l’occorrente per l’igiene personale; non dimenticare di portare con te, in una borsa documenti, valori, soldi, chiavi di casa.

Questi i consigli per eseguire un trasloco senza stress; l’organizzazione è fondamentale insieme ad uno spirito positivo di cambiamento.

Cavanna Staff

Leave A Comment