24 Lug

2019

By / Cavanna Staff

Trasloco in casa: chi decide?

Trasloco in casa: chi prende le decisioni?

Una battuta fin troppo scontata direbbe: la moglie e chi se no. Ma siamo seri: il trasloco è davvero una cosa importante. Prenderlo con leggerezza va bene, ma comunque con serietà. Chi decide per il trasloco in casa? probabilmente chi riesce ad essere più presente.

 

Trasporto degli oggetti

Trasportare gli oggetti nella nuova abitazione è un momento entusiasmante perchè segna comunque un nuovo inizio;  rimane anche uno dei momenti più stressanti di tutto il trasloco. Portare da via dal nostro posto sicuro tutti gli oggetti personali per collocarli in un luogo nuovo che ancora non sentiamo nostro, che non ha ancora i nostri ricordi, il nostro profumo è una vera e propria rivoluzione, che può essere molto stressante. L’idea del trasloco è, generalmente, accolta all’inizio con entusiasmo, come tutte le cose nuove, ma poi la nostra parte razionale comincia a rimuginare e a “vedere” tutti i problemi possibili e tutte le cose che potrebbero andare storte, dalle cose da portare e da come trasportare  tutti gli oggetti: lo stress è in agguato.

Effettuare il Trasloco e il Trasporto autonomamente è la prima idea che ci viene: chi meglio di noi saprebbe trattare le nostre cose? Soluzione possibile, certamente ma non consigliabile, troppo rischiosa. L’alternativa migliore è quella di affidarsi ad una ditta specializzata che dia fiducia, affidabilità, competenza. Ed è proprio a questo punto che cominciano le decisioni: chi scegliere? come scegliere? di chi avere fiducia? Sarà un braccio di ferro tra chi, della famiglia, troverà tutti inadeguati e chi invece cercherà di comportarsi razionalmente e valutare le opzioni. A lungo andare sarà sempre la seconda tesi ad avere la meglio e le discussioni non mancheranno.

Ditta di traslochi: chi sceglie?

 

Arrivati alla decisione di affidarsi alla ditta di traslochi, allora sarà bene informarsi della disponibilità reale di quest’ultima, valutando esperienza, professionalità e costi. Il passaparola potrebbe essere una soluzione, ma attenzione non tutti abbiamo le stesse esigenze e non tutti vogliamo gli stessi servizi. Cosa è più importante che abbia la fiducia dell’amico o che sia molto professionale? che abbia mezzi e strumenti per eseguire un lavoro rapido e pulito o che sia molto veloce? che sia più o meno cara? La famiglia sarà divisa anche su questo, potete esserne certi! Ma non c’è da preoccuparsi: è lo stress del trasloco che avanza inesorabile; i nervi saldi saranno sempre la miglior soluzione e faranno fare la scelta giusta.

 

Si comincia il trasloco

Si comincia il trasloco: si imballano gli oggetti, si butta quello che non serve più, si decide che cosa dare in beneficenza; di tutto si occuperà la ditta di traslochi che avete scelto opportunamente e che sarà in grado di offrire tutti i sevizi di cui avete bisogno. si è presa cura di richiedere permessi e autorizzazioni, vi ha aiutato a smontare mobili , vi aiuterà nel rimontaggio nella nuova casa: tutto comincia a prendere forma, e la tensione comincia piano piano ad allentarsi. Sotto l’occhio vigile di chi è rimasto in casa a sorvegliare i lavori, la casa si svuota poco alla volta, con ordine e senza problemi; ora sarà bene pensare a prendere confidenza con la nuova abitazione per cominciare a sentirla più nostra.

Cavanna Staff

Leave A Comment