29 Ott

2019

By / Cavanna Staff

Trasloco semplice? È possibile. Felici e senza stress

Fare un trasloco semplice? Non stressarsi nel cambiare casa? È possibile, anche se le indagini dicono che trasferirsi è un momento di ansia.

Consigli per il tuo trasloco

Non tutti i traslochi sono uguali. Cambiano di caso in caso, ma una caratteristica in comune l’hanno tutti: lo stress che ne deriva. Eppure è possibile trasferirsi senza ansie e nevrosi. Segui i consigli dei nostri esperti e il tuo sarà un “trasloco semplice”.

Confronta più preventivi

Un modo per risparmiare è il confronto tra più preventivi. Fai attenzione ai servizi offerti dalle varie azienda. Sul nostro sito puoi chiedere il preventivo e ti saranno elencati tutti i servizi offerti da Cavanna traslochi. Confronta sempre le alternative che ti offre il mercato e la qualità di servizi che ti viene offerta in cambio del tuo denaro.

Richiedi  un sopralluogo dalla ditta

La serietà si vede anche da questo. Un sopralluogo è importante per vedere la mole di lavoro da effettuare e quali sono i servizi che più si adattano alle tue esigenze. Un trasloco semplice parte da questo. Niente costi inutili; nessun lavoro non necessario. La competenza ti aiuta a tenere lontano lo stress.

Pianifica tutto in anticipo

L’organizzazione è necessaria quando si effettua un trasloco. Non devi ridurti all’ultimo istante per iniziare. Pianifica con almeno un mese di anticipo tutto quello che bisogna fare. Saranno molte le azioni preliminari: dalla ricerca della Ditta alle utenze, ai possibili lavori.

Compila una check list  per il trasloco

Una volta individuata la giusta Ditta per il tuo trasloco e aver deciso la data, è bene approntare una “tabella di marcia”. Deve comprendere tutto ciò che devi fare compresi i documenti, i permessi da chiedere, le utenze da spostare, la comunicazione del nuovo indirizzo, e le comunicazioni agli uffici competenti.

Questa è la nostra check list

  • Almeno due mesi prima del trasloco devi decidere che cosa portare nella nuova casa e cosa no
  • Pensa alla possibilità di utilizzare un deposito per i mobili
  • Imballa  tutto quello che non usi comunemente
  • Almeno due settimane prima del trasloco completa l’imballaggio di tutti i tuoi oggetti personali
  • Inizia a smaltire le scorte di alimenti
  • Il giorno prima del trasloco inscatola gli ultimi oggetti
  • La ditta  di traslochi si occuperà di tutti i tuoi beni e ti aiuterà a rimontare i mobili
  • Il trasloco è finito e devi solo mettere a posto il contenuto delle scatole.
    In genere queste sono le fasi di un trasloco ordinario. Per le eccezioni la ditta sarà comunque a tua disposizione.

Decluttering: eliminazione del superfluo


Il trasloco può essere un momento idoneo per liberarsi di oggetti che non sono più usati. Stanza per stanza, assicurati di ciò che veramente ti vuoi portare appresso. Dividi ciò che vuoi buttare, vendere o regalare.

Fai un inventario degli oggetti personali

Non è un lavoro inutile: ti servirà per sapere con certezza dove sono le cose che utilizzi ogni giorno. Ovviamente su ogni contenitore o scatola è bene annotare con chiarezza il contenuto. In questo modo avrai subito a portata di mano quello che serve e quando serve. Sarà anche più semplice aprire le scatole a seconda della stanza di ubicazione degli oggetti.

Metti in un contenitore o valigia gli oggetti per i primi giorni

Fino a quando tutte le scatole saranno aperte e tutto sarà sistemato è bene avere sotto mano gli oggetti che si usano nella quotidianità. Rasoi, spazzolini da denti, pigiama, lenzuola, almeno un cambio di vestiti, detergenti devono essere subito reperibili. Con te devono essere documenti, preziosi e chiavi.

Se seguirai questi consigli il tuo sarà un trasloco semplice e senza stress.

 

Cavanna Staff

Leave A Comment