29 Gen

2020

By / Cavanna Staff

Il trasporto di opere d’arte

Tra tutti gli oggetti, gli arredi, le opere d’arte sono senza dubbio i più delicati da trasportare. L’attenzione sta nella fragilità dei materiali,  nell’arte stessa da conservare: una grande responsabilità. Siamo abituati a pensare alle opere d’arte come oggetti immobili, attaccati ad una una parete, o su un piedistallo.  Molto raramente ci chiediamo come sono arrivati in quel posto.

Come proteggere le opere d’arte

Proteggere le opere d’arte è un dovere irrinunciabile. Una grande responsabilità che gli specialisti del trasporto si prendono ogni volta che vengono chiamati in causa. E la protezione non è solo materiale: certificati, autorizzazioni doganali sono parte di questo delicato lavoro. Le opere hanno un valore materiale, un peso economico e ci vogliono mezzi specifici per spostarle, accortezze ed esperienza. Ma quello che pesa di più è proprio la responsabilità. La mobilità delle opere d’arte, anche private, rimane una delle priorità specie in occasione di eventi espositivi, il che significa che spesso il trasporto diventa impegnativo allo stesso modo della conservazione delle stesse.  Esiste una vera e propria “Metodologia per la movimentazione delle opere d’arte” che implica la conoscenza per spostare questi delicati oggetti sia per restauro, sia per semplici traslochi o solo per spostamenti dovuti a mostre ed eventi. Il “Metodo” comprende lo studio dell’imballaggio corretto, del trasporto funzionale, delle assicurazioni e della gestione dei rischi di queste movimentazioni.

Dalla progettazione all’esecuzione

Lo spostamento di opere d’arte comincia con una progettazione e con la scelta dei contenitori che le dovranno contenere, i materiali di cui devono essere composti. Non solo: a seconda della distanza che dovranno percorrere, anche il mezzo più idoneo a trasportarle, dal momento che le temperature sono fondamentali, specie per le opere pittoriche. Infatti,  a maggior ragione  se le distanze sono lunghe, deve essere possibile assicurare un determinato microclima per la conservazione dell’opera.

Come trasportare un dipinto

1) Se il quadro è protetto da un vetro, apporre  nastro adesivo, formando una X. In questo modo il vetro sarà tenuto fermo in caso si dovesse rompere durante il trasporto.

2) Disporre uno strato di film a bolle che rivesta il fronte del quadro, che è la parte più delicata. Due strati di pluriball dovrebbero essere sufficienti. Chiudere bene con nastro da imballaggio.

3) Il tutto deve essere avvolto da carta da pacchi per non mostrare il contenuto del trasporto .

4) Sigillare tutto con nastro adesivo.

5) Se le opere sono di grande valore l’involucro deve essere creato con scatole di cartone, come quelle che contengono gli schermi piatti .

6) Altra soluzione per opere di valore elevato sono le casse di legno apposite: in compensato e idonee ai trasporti internazionali. Questo per garantire sicurezza e temperatura costante.

7) Prevedere angolari in materiale espanso per attutire eventuali urti e proteggere gli angoli dei dipinti.

8) Etichettare i colli per impedire il capovolgimento degli stessi.

Insomma spedire un’opera d’arte ha bisogno di tutta l’esperienza possibile e di tutta la competenza nel campo dei trasporti.

Cavanna Staff

Leave A Comment